Assorbitori

Il ciclo di riscaldamento dell'assorbitore e' simile al funzionamento di una caldaia. La combustione riscalda la soluzione di bromuro di litio, il cui vapore riscalda l'acqua per il riscaldamento; la condensa ritorna nella soluzione per riprendere il ciclo.

La seconda legge sulla termodinamica ci insegna che durante ogni processo di conversione di energia, parte della stessa viene persa. Oggi questo "calore sprecato" si può trasformare economicamente in acqua refrigerata, da usarsi nel condizionamento dell'aria e nel raffreddamento di processo.

Gli assorbitori a Bromuro di Litio sono il sistema di condizionamento attraverso l’energia termica più versatile, affidabile e rispettoso dell’ambiente disponibile oggi sul mercato. Questo perché vengono utilizzati refrigeranti naturali e sistemi termici che utilizzano fonti di calore da carburanti fossili puliti (metano, gasolio, GPL), bio-combustibili, vapore, vapore di scarto, acqua calda, energia solare, inceneritori o  fumi da cogeneratori per fornire energia al ciclo di assorbimento.

Evitando di utilizzare elettricità come energia primaria, gli assorbitori determineranno una riduzione molto importante degli investimenti in infrastrutture elettriche. Una sola macchina soddisfa quindi tutte le esigenze di climatizzazione, garantendo il caldo invernale, il freddo estivo e l'acqua calda sanitaria per tutto l'anno, con un impegno estremamente modesto di energia elettrica.

La tecnologia del ciclo ad assorbimento, nata e sviluppata come Ciclo di Refrigerazione, si sta rivelando ancor più vantaggiosa nel settore del riscaldamento. Infatti, utilizzando come energia il gas naturale, si ottiene il miglior rapporto fra energia spesa e calore prodotto.